Cartotecnica Brescia

Azienda - Qualità certificata

Cartotecnica Ghio nasce nel 1976 su impulso di Giacomo Ghio, già fondatore e proprietario dell'omonimo scatolificio di Lumezzane in provincia di Brescia dal 1948.
Cartone e scatole sono quindi un affare di famiglia da tre generazioni.
In questi anni al centro del nostro progetto abbiamo sempre messo il cliente.
È grazie alla nostra clientela se in questo lungo periodo siamo cresciuti ed abbiamo avuto la capacità di continuare ad investire in tecnologie ed infrastrutture.

La nostra industria cartotecnica è costituita da due unità produttive in provincia di Brescia e in provincia di Cremona. Lo stabilimento "bresciano" si trova a Lumezzane e consta di circa 2.000 mq e quello "cremonese", situato a Grumello è di circa 5.000 mq coperti ed immerso in un'area verde di 11.000 mq.
Certificazione ISO 9001:2015
Certificazione FSC®
La mission aziendale di garantire prodotti realizzati a regola d'arte ha trovato la naturale attestazione nell'ottenimento della certificazione ISO 9001:2015 che testimonia la qualità del nostro processo produttivo.
La nostra attenzione ai temi ambientali ci ha portato ad ottenere anche la certificazione FSC®. Il Forest Stewardship Council® è un’organizzazione internazionale non governativa che promuove una gestione delle foreste del mondo ambientalmente adeguata, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Per saperne di più, visita il sito www.fsc.org.

La nostra attenzione all’ambiente ci ha portati inoltre, nel 2010, a dotarci di un impianto fotovoltaico di 200 kw, in grado di coprire in buona parte il fabbisogno energetico del nostro sito produttivo.

Creiamo l'immagine del tuo prodotto interpretando al meglio le tue esigenze, studiamo le migliori soluzioni di packaging, qualsiasi sia il tuo brand di mercato. La nostra struttura, fatta di persone qualificate ed affiatate, ci permette di rispondere a qualsiasi esigenza di piccola e media produzione, eseguendo direttamente in azienda ogni fase produttiva, dalla progettazione alla consegna.

Crediamo nel futuro del packaging e con entusiamo ci mettiamo in gioco per realizzare le tue aspettative e aiutarti a valorizzare i tuoi prodotti.
Politica per la Qualità > Scarica il PDF
Trasparenza delle erogazioni pubbliche > Scarica il PDF
Cartotecnica Ghio
Cartotecnica Ghio

Etichettatura ambientale obbligatoria

Cartotecnica Ghio presta sempre molta attenzione alle normative di settore: ci preme sottolineare la novità recentemente introdotta con il D.Lgs. 116/2020 in cui è stata stabilita l'obbligatorietà della marcatura degli imballaggi "ai fini della identificazione e classificazione dell'imballaggio".

I motivi dell'obbligatorietà
La normativa intende favorire la raccolta differenziata e il conseguente riciclaggio degli imballaggi, fornendo ai consumatori informazioni precise sulla loro destinazione dopo l'utilizzo, attraverso precisi simboli e parole. In dettaglio si prevede che "tutti gli imballaggi devono essere opportunamente etichettati secondo le modalità stabilite dalle norme tecniche UNI applicabili e in conformità alle determinazioni adottate dalla Commissione dell'Unione europea".

Come etichettare il packaging
La codifica prevista dalla decisione 97/129/CE è rappresentata graficamente da tre frecce che formano un triangolo equilatero, un numero e l'abbreviazione del materiale, cioè PAP che sta per PAPER (carta).
Per gli imballaggi in materiale cartaceo è necessario apporre i seguenti codici:
  • PAP 20 per gli imballaggio in cartone ondulato
  • PAP 21 per gli imballaggi in cartone non ondulato
  • PAP 22 per gli imballaggi in carta di altre categorie
La nuova grafica
Per gli studi grafici che ci forniscono i file del packaging da loro creato, diventa da adesso imprescindibile l'inserimento della nuova etichettatura, che va inserita anche in eventuali ristampe di packaging già utilizzati.
Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) ha pubblicato un tool online (e-tichetta) "per costruire un'etichetta ambientale conforme ai riferimenti normativi esistenti. Tra questi l'indicazione al consumatore della composizione del materiale di imballaggio, del come conferirlo a fine vita per una raccolta differenziata di qualità, e di altre informazioni utili a caratterizzare dal punto di vista ambientale l'imballaggio (la riciclabilità, la compostabilità o il contenuto di materiale riciclato)".

Se vuoi leggere la normativa completa vai alla Gazzetta Ufficiale.